L’ego spropositato danneggia la più antica disciplina al mondo, lo Yoga è scienza vera e propria e la sua applicazione è frutto di serietà, studio e disciplina, l’approccio corretto è la sua applicazione costante fino a quando scopri il meccanismo giusto e quando senti che tu stai cambiando dovrai di nuovo riapplicare lo studio, la riscoperta e ricominciare di nuovo.

Esistono controindicazioni Yoga?

Cominciamo con sfatare il mito delle controindicazioni Yoga: non esistono controindicazioni ma esistono semmai delle precauzioni e, comunque, resta ben inteso che gli asana, il paranayama, la meditazione e i kriya, possono essere praticati da tutti dai 7 anni in sù a patto che a monte ci sia un approccio serio.

Quando parlo di precauzioni intendo affidarsi ad un maestro o ad insegnante che si sia adeguatamente preparato in ciò che concerne l’anatomia e la fisiologia umana, che sia orientato allo studio costante. Cosa molto importante, che testi quotidianamente il metodo Yoga durante la sua pratica quotidiana poiché la saggezza dell’insegnamento è esclusivamente frutto dell’esperienza acquisita in prima persona.

L’unica controindicazione?

L’unica controindicazione, semmai, è quella di snaturare lo Yoga in quanto tale, ad appannaggio dell’aspetto egoico. Pubblicando sui social foto di posizioni a dir poco circensi (senza nulla a togliere ai circensi ma è un’altra questione).

Questo tipo di visione dello Yoga sì che possiede controindicazioni poiché spinge le persone all’aspetto superficiale degli asana che spesso vengono praticate in modalità che possono generare danni nel tempo al corpo.

Yoga Possono praticare tutti

Al contrario invece, sotto la guida di un’insegnate che conosce realmente lo Yoga, puoi praticare anche se hai problemi alle articolazioni, qualche difficoltà o rigidità muscolare. Insegnante saprà personalizzarti la pratica con le opportune modifiche e laddove necessario. Lo farà con l’ausilio di supporti, affinché tu possa con un lavoro costante apportare dei notevoli miglioramenti. Imparerai ad ascoltare il tuo corpo anziché ridurre la posizione a mero esibizionismo.

Tutti possiamo essere nello Yoga e sentirci parte del flusso

Durante la mia esperienza come insegnate mi sono capitate moltissime persone con problematiche di vario genere. Ho insegnato a persone cieche, senza un braccio, con pressione alta, bassa , anche glaucomi. Ma questo non ha pregiudicato la loro pratica anzi; certo ho utilizzato con loro asana e pranayama opportunamente modificati, mi sono avvalso di supporti ma soprattutto mi ci sono dedicato con cuore e amore.

L’ego spropositato danneggia la più antica disciplina al mondo. Lo Yoga  è scienza vera e propria e la sua applicazione è frutto di serietà, studio e disciplina. L’approccio corretto è la sua applicazione costante fino a quando scopri il meccanismo giusto. Quando senti che tu stai cambiando dovrai di nuovo riapplicare lo studio, la riscoperta e ricominciare di nuovo.

Il metodo non ti cura da tutti i mali ma ti fornisce gli strumenti per diventare tu stesso la tua cura.

praticando con insegnante Yoga esperto non ci sono controindicazioni Yoga

Diffida da chi si erge e ti fa credere di essere la panacea dei tuoi mali elargendo consigli e creandoti dipendenze nei suoi confronti. Lo Yoga stesso è la risposta e un insegnate che si rispetti non utilizza la sua posizione per creare discepolato o dipendenze, per circuire o affermare se stesso.

Un insegnate che si rispetti è prima di tutto preparato senza tuttavia interrompere la sua preparazione. Ti fa vedere come puoi fare a seconda delle tue possibilità ma lascia che sia tu stesso a compiere il lavoro.

Credo fortemente che lo Yoga possa cambiare in meglio la vita dell’essere umano a patto che non sia l’essere umano stesso con il suo ego a deformare tutto in Tamas.

Con Amore e Rispetto

Massimiliano Cadenazzi

sono Jigyasa Hamsa Jacob Massimiliano Cadenazzi, insegnante yoga, kinesiologo, terapista in ayurveda, terapista in thai yoga massage, specializzato in fitoterapia e fiori di Bach, Certificato internazionale in PNL.

Lead Trainer e responsabile dei corsi di formazione per insegnanti Yoga certificato CONI CSEN

Scopri tutti i post

aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Massimiliano Cadenazzi

sono Jigyasa Hamsa Jacob Massimiliano Cadenazzi, insegnante yoga, kinesiologo, terapista in ayurveda, terapista in thai yoga massage, specializzato in fitoterapia e fiori di Bach, Certificato internazionale in PNL.

Lead Trainer e responsabile dei corsi di formazione per insegnanti Yoga certificato CONI CSEN

Rimani sempre aggiornato

× Possiamo chattare?